Via trentola, la storia e le vecchie foto

0 6 anni fa

Si tratta della più antica strada di Ercolano, dopo il Corso Resina, e collega il centro cittadino con la Piazza e il Santuario
di Pugliano (cfr. cap. XVI, n. 9).
Nella Tav. 28 della nota Pianta del Duca di Noya (1775) la via è indicata come: << Vico detto de’ trenta >t. Invece, nella topografia della zona litoranea vesuviana rilevata da Francesco La Vega e annessa alla Dissertati0 isagogica del Rosini, è indicata una zona col semplice nome di « Trento ».
Per quanto riguarda l’etimologia, molti mettono in relazione questo toponimo con la caratteristica divisione del terreno in centuriae, che i Romani hanno lasciato in più parti della nostra penisola (Veneto, Emilia, Toscana e Campania). Infatti, ricorda E. Migliorini (La terra e gli uomini, VI ediz., Napoli 1970, pagg. 234-35), 6 più di mille kmq. lasciano vedere in Italia una simile suddivisione del suolo; spesso anche la toponomastica si riferisce alla suddivisione dei fondi (Ducenta, Trecenta, Cento…). Talvolta la centuriazione, dopo un periodo di abbandono, è stata successivamente ringiovanita .
A proposito di Trentola, così scrive E. Finamore (Origini e e storia dei nomi locali campani, Napoli 1964, pag. 86) : Ducenta indica campo di duecento jugeri, cosi Trecentola: campo di trenta jugeri.