Sbricioliamo la violenza manifestazione contro la violenza sulle donne a Torre del Greco

0 2 anni fa

Sbricioliamo la violenza manifestazione contro la violenza sulle donne il 26 novembre 2016 con inizio alle ore 10:00 presso Hotel Poseidon a Via Cesare Battisti a Torre del Greco.

COMUNICATO STAMPA UFFICIALE SINDACO CIRO BORRIELLO.

Ciro Borriello sindaco, campanile di Santa Croce “colorato” di arancione per la giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Campanile “colorato” di arancione per ricordare le violenze continue subite dalle donne. È l’idea venuta all’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello che, su iniziativa del vicesindaco e titolare della delega alle Pari opportunità Romina Stilo, da questa sera – venerdì 25 novembre – a domenica 27 ogni sera illuminerà il campanile della Basilica di Santa Croce di arancione: “È il nostro modo – dice Stilo – per porre l’accento su una tematica molto sentita e sulla quale siamo al lavoro per sensibilizzare l’intera cittadinanza”.
Da settimane l’amministrazione comunale, di concerto con i rappresentanti del Centro Antiviolenza, sta effettuando incontri itineranti attraverso postazioni mobili nei vari quartieri cittadini. Questa mattina il vicesindaco Romina Stilo e la responsabile del Centro Antiviolenza Rosaria dell’Aversana sono state nella zona di via San Giuseppe alle Paludi.
Queste iniziative rientrano nelle manifestazioni promosse in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. A tal riguardo, va ricordato il convegno in programma domani mattina, sabato 26 novembre, alle ore 10 all’hotel Poseidon di via Cesare Battisti, a cui è annunciata la testimonianza di Carla Caiazzo, la donna ridotta in fin di vita dall’ex fidanzato dopo essere stata cosparsa di liquido infiammabile e bruciata, che parlerà della sua terribile esperienza e della recente condanna a 18 anni del suo aggressore. Prevista anche la partecipazione dell’avvocato di Carla Caiazzo, Maurizio Zuccaro, che discuterà su “l’omicidio d’identità”, di cui per la prima volta si è parlato proprio in merito alla vicenda della 38enne che da quel terribile giorno è stata costretta a sottoporsi a oltre venti interventi chirurgici.