Herculaneum conservation project, alcuni notizie

0 5 anni fa

Il nuovo volto di Ercolano

home
Ercolano. L’Herculaneum Conservation Project (Hcp),che dal 2001 è espressione dell’impegno del mecenate americano David W. Packard nei confronti dell’area archeologica di Ercolano, è ora impegnato nellariqualificazione di Via Mare, al confine nord ovest degli scavi.
L’iniziativa, fondata sull’accordo tra il Mibact, le due soprintendenze, il comune dell’hinterland napoletano e la Fondazione Istituto Packard per i Beni culturali, con sede a Pisa dal 2013, è stata siglata già a gennaio 2014 con l’intento di acquisire un’area di 5.171 metri quadrati a nord ovest degli scavi, demolire gli immobili pericolanti e riqualificare la zona tra Via Cortili e Via Mare in modo da rendere visibile e fruibile la zona archeologica che ogni anno gode di circa 300mila visite, dalla città moderna.
Il progetto si avvale di un budget complessivo di 5,6 milioni di euro, ripartito tra  Packard (3 milioni) e il Fondo Europeo Sviluppo Regionale Fesr 2007-2013 (2,6 milioni) ed è destinato all’acquisto dei suoli, agli espropri (con risarcimento per i proprietari) e alla ristrutturazione dell’area di via Mare.

di Micole Imperiali

Fonte articolo : http://www.ilgiornaledellarte.com/arteimprese/articoli/2014/9/120693.html