Caffè letterario e centro culturale ex scuderie Villa Favorita

0 4 anni fa

Ubicate al Corso Resina, le Ex scuderie reali di Villa Favorita sono un piccolo gioiello fra i tanti nascosti lungo il miglio d’oro di Ercolano. Dopo un lungo periodo di abbandono e degrado, la struttura, di proprietà demaniale, viene restaurata nel 2010 grazie a lavori di risanamento costati 1,7 milioni di euro di fondi UE per poi guadagnarsi il bollino rosso per essere ancora mancante di una destinazione d’uso. Finalmente il 20 Marzo 2013 il risultato tanto atteso: il Sindaco del Comune di Ercolano, Vincenzo Strazzullo, e il direttore regionale dell’Agenzia del Demanio, Dario Di Girolamo, siglano l’atto di trasferimento dell’immobile dallo Stato al Comune.

Grazie all’impegno delle istituzioni, viene sottoscritto l’accordo di valorizzazione delle ex scuderie tra la Direzione Regionale per i Beni culturali e Paesaggistici della Campania, la Direzione Regionale del Demanio e il Comune di Ercolano, destinando l’immobile ad una nuova funzione culturale, sociale e turistica.

Il nuovo centro culturale di Corso Resina aspetta solamente la consegna materiale della struttura da parte del Comune e, una volta terminate le pratiche burocratiche, tra fine Luglio ed inizio Settembre, come spiega Patrizia Formisano, amministratrice di Ottocento Napoletano, si darà il via ad una nuova stagione anche per il Comune di Ercolano di arte, musica classica, letteratura e tutto il bello che la cultura ci offre nello scenario unico del Miglio d’Oro.

Le Ex Scuderie della Villa voluta da Ferdinando IV di Borbone dal 1° maggio 2015 sono le “Scuderie di Ottocento Napoletano“, un centro culturale pronto ad accogliere mostre, concerti di musica da camera, rassegne di film, cicli di conferenze, progetti didattico – educativi, spettacoli ed un “caffè letterario” dove promuovere manifestazioni enogastronomiche.

A pochi passi da villa Campolieto, regina delle ville vesuviane, e degli Scavi di Ercolano, il Caffè letterario nelle Scuderie di Villa Favorita ospita anche salette dove si possono ammirare mostre d’arte, organizzare eventi o convegni.

Dal 1 all’8 maggio, uno dei nostri partner, il Caffè Letterario “Scuderie di Villa Favorita” ospiterà la mostra di Pittura e Scultura patrocinata dal Comune di Ercolano e organizzata dal coordinamento ex allievi di Villa Favorita.
Il Caffè Letterario aprirà per la prima volta al pubblico proprio in concomitanza della suddetta esposizione,e tre delle sue stanze saranno adibite a galleria per l’occasione.

La collettiva mostrera’ le opere di 23 pittori locali (di Ercolano, Torre del Greco, Portici) e due scultori (da Città del Castello e Barcellona),tra i quali: Giuseppe APREA; Teresa BISOGNO; Salvatore BUONANDI; Giorgio CANGIANO; Piera CASTELLANO; Rosa COZZOLINO; Maria CUCINIELLO; Rita CUCINIELLO; Giovanni DEL MASTRO; Marco DI MAIO; Vanna DI VUOLO; Vittoria DONADIO; Gennaro EROICO; Carlo ESPOSITO; Tiziana ESPOSITO; Francesco FORMISANO; Antonio IRLANDA; Lilly LAURO; Dario MARTONE; Amedeo PALAZZI; Vincenzo PERNA; Mariarita RENATTI; Gelsomina SANNINO; Antonio SOLVINO.

L’organizzazione della mostra, che esporrà quadri a tema libero realizzati con tecniche differenti, e sculture, è partita dal coordinamento degli ex allievi di Villa Favorita (anni scolastici 1953 al 1966) provenienti da tutta Italia: dalla Valle d’Aosta alla Sicilia.

Nel 2009 è partita una ricerca per ritrovare i quasi 700 ex alunni della Favorita (allora gestita dai salesiani di Don Bosco) orfani dei militari in carriera dell’esercito, e dal 2010 ad oggi sono stati già organizzati tre raduni con tanto di cerimonia dell’alza bandiera e silenzio fuori ordinanza, seguiti da una visita alla Villa.

fotomostraL’organizzazione della mostra è, infatti, proprio una manifestazione del legame affettivo degli ex-alunni per la struttura della Villa Favorita, nonché per il suo recupero e valorizzazione. La collettiva sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 10,00 alle ore 19,00, nei pressi di Corso Resina 330/332, a titolo gratuito.

Dove c’è cultura c’è arte, nelle sue svariate e variopinte manifestazioni,e nulla più della creazione di eventi artistico-culturali è in grado di valorizzare al meglio il nostro territorio.

Il Caffè Letterario si propone, infatti, come centro culturale attivo pronto ad accogliere mostre, eventi, concerti , al fine di creare momenti culturali di aggregazione per l’area vesuviana.