Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in comments
Search in excerpt
Search in posts
Search in pages
Search in groups
Search in users
Search in forums
Filter by Categories
artisti locali
blog
Cultura ed eventi
Innovazione tecnologica
Moda e design
progetto tilgher
Risorse del territorio
Storia locale
Tradizione e folklore
Il Museo archeologico virtuale festeggia i suoi 9 anni a servizio della Cultura
locandina evento mav 7 luglio 2017

Il Musero Archeologico Virtuale di Ercolano  festeggia il suo nono  compleanno.

Si invitano i cittadini tutti a festeggiare con un aperitivo al MAV dalle 18 alle 23 con ingresso gratuito, per degustare prodotti enogastronomici tipici locali e intrattenervi con uno spettacolo.

La gallery space sarà allestita da una mostra quadri pittura di artisti ercolanesi :
 Aprea Giuseppe, Buonandi Salvatore, Bisogno Teresa, Di Vuolo Vanna, Di Maio Marco, Esposito Tiziana, Lauro Lilly, Formisano Francesco, Perna Enzo, Maria Cuciniello, Rita Cuciniello   che attraverso colori e forme raccontano Il Vesuvio.
Aprirà la serata Ensemble del Liceo Severi di castellammare di Stabia ,scuola  sperimentale con indirizzo musicale   diretto e coordinato  dal maestro Angelo Ruggiero con Flauti :
Clarinetto e  Sax  : Ilenia Donnarmma, Alberto Rufino, Antonio Russo, Emanuele Palomba;
Pianoforte : Lucia Acampora;
Seguirà lo spettacolo “PAROLE IN MUSICA ” a cura di Michele Giustiniano .
Si ricorda nell’occasione il 180° anniversario della scomparsa di Giacomo leopardi.
Saranno ospiti della serata Erminio Maurizi – poeta – e carmine Marrazzo – scrittore e docente universitario che saranno accompagnati dalle note di Maria Pia Barlucchi raccontano opere e poesie.
Maria. Pia , nota lirica di Ercolano ,  emozionerà il soffio delle candeline con brani della tradizione  classica napoletana.
Un grazie per la gentile collaborazione e segnalazione dell’evento alla dott.ssa Imma Sorrentino.
webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

In superabili conosci la disabilità evita le barriere la fan page ufficiale
insuperabii

Vi segnalo questa bellissima fan page che si occupa di diversamente abili e dell’abbattimento delle barriere architettoniche.

fan page In superabili

#unpaesesenzabarriereeunpaesepiulibero

Conosci la disabilità evita le barriere architettoniche ma soprattutto culturali i disabili sono e possono diventare una risorsa per tutti perché hanno una marcia in più.

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

Arthistorie mostra collettiva dal 2 giugno alle scuderie di Villa Favorita ad Ercolano
maggio 31, 2017
0
arthistorie

Si inaugura venerdì 2 giugno alle ore 19.00 la mostra del Gruppo Artistico ARTHISTORIE  esporranno i seguenti artisti : Emilio Belotti, Luca De Martino, Amedeo Gabucci, Isabella Greco, Antonio Izzo, Pietro Pezzella, Alfonso Raiola , Raffaella Vitiello.

L’evento è promosso ed organizzato dall’Associazione Artistico – Culturale  ARTHISTORIE , con il Patrocinio del Comune di Ercolano. Con il contributo critico di Giovanni Cardone : “  Dietro ogni storia dietro ogni quadro, in una foto o in una scultura si nasconde una storia. Ciascuna di queste presenze umane evoca un mondo, richiama alla memoria, o alla immaginazione, una possibile narrazione. Non è solo figura, dunque, ma anche e soprattutto personaggio. I colori, le forme, le espressioni, i gesti, i contesti che caratterizzano le figure rappresentate hanno la forza, di volta in volta, di alludere a intrecci, situazioni, vicende, di cui quello che vediamo immortalato sulla tela, fissato sulla pellicola o plasmato nello spazio è solo un istante, un fotogramma, un momento forte in cui si condensano, in potenza, tutti i momenti futuri e si concentrano, come in una sorta di precipitato, tutti i momenti passati.

“Carpe diem”, insegna Orazio: cogli l’attimo. Anzi, non “cogli”, ma “afferra”, “ghermisci”, per fare una traduzione più puntuale. Ed è questo che fanno gli artisti di questa mostra, in ogni opera, ed è questo che a loro volta devono fare gli spettatori davanti a ciascuna opera, usando l’immaginazione..  Poi certo le modalità con cui i vari artisti selezionati “strappano l’attimo” sono molto diverse tra loro: diverse le poetiche, diversi gli stili. Ma comune è la capacità e la volontà, più o meno consapevole di condensare storie, emozioni, vicende nello spazio circoscritto di una singola opera, passando dalla dimensione “diacronica” della narrazione a quella “sincronica” dell’opera d’arte. E facendo di un quadro, una foto o una scultura un crocevia di situazioni. Un crogiolo.  Volendo poi seguire il filo rosso di una interpretazione in chiave teatrale delle diversità stilistiche e di poetica tra tutti questi autori, si evince che la parata di personaggi che attraversa questa mostra è decisamente variegata si va dalle presenze di : Emilio Belotti,  Luca De Martino, Amedeo Gabucci , Isabella Greco , Antonio Izzo, Pietro Pezzella , Alfonso Raiola , Raffaella Vitiello.   I vari personaggi cosmici  accanto ad  evanescenti figure poetiche oppure  accanto a solide presenze carnali, in una ridda di stili  mischiati tra loro che forse assomiglia alla tragicomica varietà di questi nostri tempi confusi. Tempi in cui facilmente la tragedia si risolve in farsa. E viceversa”

 

fonte:  https://www.gazzettadinapoli.it/notizie/arthistorie-mostra-collettiva-dal-2-giugno-villa-favorita-ad-ercolano/

sito istituzionale scuderie di villa favorita di ercolano :

Scuderie di Villa favorita ercolano

 

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

Progetto “I Tesori Nascosti della Campania” presso piazza del Plebiscito dove si svolge la XXXI Edizione di Futuro Remoto
maggio 28, 2017
0
tesori nascosti campania

Le classi del Liceo Artistico partecipano con entusiasmo al Progetto “I Tesori Nascosti della Campania”, dove nell’incantevole piazza del Plebiscito si svolge la XXXI Edizione di Futuro Remoto sul tema “Connessioni”, per sottolineare la “volontà”di potenziare il dialogo tra i soggetti che producono e promuovono cultura.
Nell’ambito del Progetto “Project Management Skills for Life” il PRIMO PREMIO è assegnato all’alunna Luisa Caserta dell’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing.

 

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI SIMONE TOSCANO EDMUND BROWN ALLE SCUDERIE DI VILLA FAVORITA
maggio 27, 2017
0
presentazione libro edmund brown

Sabato 27 maggio alle ore 18.30 sarà presentato presso Le Scuderie di Villa Favorita il libro di Simone Toscano Edmund Brown Edito Youcanprint . Questo romanzo chiude la rassegna “ Incontri con gli Autori” organizzata e promossa dall’Associazione Internazionale Aster Academy di Roma con il Patrocinio del Comune di Ercolano. Interverranno : Prof.ssa Giuseppina Scognamiglio Docente di Letteratura Teatrale Italiana Università Federico II di Napoli, il Prof. Armando Maglione Docente di Sociologia della Letteratura, Università di Napoli “L’Orientale”, Modera Salvatore Perillo Giornalista . Saluti di Alessio Follieri Presidente Aster Academy International.

Edmund Brown è il nome del protagonista del romanzo che ha un potere che lo rende speciale, vedere in anticipo la morte delle persone, condizione che lo proietterà in molteplici situazioni che metteranno seriamente alla prova il suo rapporto con la vita e con gli altri. “Come vive un uomo costretto a sapere, a volte anche con decenni di anticipo, come e quando moriranno le altre persone? Com’è stare in ufficio, passare un documento al collega di fianco, e di colpo cadere in trance e vedere la morte futura di quell’uomo? Assistervi impotente, come in un orribile incubo. Prevedere come morirà il prossimo; se di una morte violenta, se di una malattia. Se ancora giovane, se molto vecchio. Come si può vivere con un oscuro segreto del genere senza impazzire? Senza cercare aiuto? Tutti cercano di non pensare alla morte, di ingannare le proprie esistenze con un giusto mix di impegni e felicità, cercando il più possibile di non pensare all’inevitabile momento in cui la fine arriverà per loro stessi o per le persone a loro care. Tutti, tranne Edmund Brown. Edmund Brown vive nella piccola comunità di Castrol, dove lavora come barista/barman alle dipendenze del burbero Jym Rodd. Ha 30 anni e convive con le agghiaccianti “visioni di morte” da quando era bambino. Ma la fragile barriera di normalità che ha costruito attorno al suo segreto sta per crollare… “

 

fonte: http://www.scuderievillafavorita.it/presentazione-del-libro-simone-toscano-edmund-brown-alle-scuderie-villa-favorita/

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

“DIPINGIAMO LE EMOZIONI”: MOSTRA DIDATTICA DI PITTURA DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO “2° MASSAIA” DI SAN GIORGIO A CREMANO ALLE SCUDERIE DI VILLA FAVORITA
maggio 27, 2017
0
dipingiamo le emozioni

Ercolano. Venerdì 26 maggio, alle ore 19.00, a Le Scuderie di Villa Favorita ad Ercolano si inaugura la Mostra Didattica di Pittura degli allievi sez. “F” “G” “I”. Istituto Comprensivo “2° Massaia “ di San Giorgio a Cremano con il coordinamento della Professoressa Fulvia Iovine, anche grazie al Patrocinio del Comune di Ercolano.
La mostra si potrà visitare la mostra fino al 31 maggio 2017. Questo mostra didattica è nata per far conoscere l’arte pittorica alle nuove generazioni , ma nel contempo creare un confronto con i nuovi linguaggi. L’istituto comprensivo “2° – Massaia” comincia la sua storia nell’anno scolastico 2013/14, unendo le due scuole più antiche della città, quelle che, insieme, hanno già contribuito alla formazione umana, culturale e civile di centinaia di cittadini sangiorgesi. Le due scuole sono, infatti, poco distanti, perciò tanti alunni del 2° circolo, completata l’istruzione primaria, hanno continuato il loro percorso scolastico nella Massaia. Per diverse generazioni di sangiorgesi il concetto stesso di scuola si è identificato nella scuola ”Mazzini” considerato che la scuola materna e quella elementare, che poi hanno dato vita al ” 2° Circolo Mazzini” , hanno cominciato la loro attività nel 1920, in alcuni locali del palazzo comunale. Una decina d’anni più tardi questi stessi spazi, trasferite le classi di materna ed elementare al terzo piano del palazzo Dota, ospitarono una succursale della scuola media “Macedonio Melloni” di Portici. Erano solo poche classi, ma permettevano ai ragazzi sangiorgesi, che volevano continuare la scuola dopo quella elementare, di non allontanarsi dal proprio paese. Nel 1950 la ”Mazzini” si insediò nell’edificio scolastico che la ospita tutt’oggi. Era ancora l’unica scuola materna ed elementare del paese, e lo sarebbe rimasta fin quando, in seguito allo sviluppo edilizio verificatosi a cavallo degli anni’60/’70 , ed al conseguente incremento demografico, si rese necessaria la formazione di un nuovo circolo didattico nella parte nord del territorio comunale. I primi atti del “2° Circolo Didattico”, che comprendeva 4 plessi, risalgono all’ a.s. 1967/68. Anche le classi di scuola media aumentarono nel tempo, e con la riforma che rese obbligatoria la scuola media unificata, la succursale si staccò dalla “M.Melloni” e diventò la prima scuola media di San Giorgio a Cremano. L’edificio fu costruito in via De Lauzières, la strada nuova che era nata sul vecchio alveo Sansoni. La scuola fu intitolata al cardinale Guglielmo Massaia, un personaggio illustre che aveva soggiornato spesso in paese e vi si era spento alla fine del secolo scorso, e fu inaugurata nel 1964 dal preside Snichelotto.

Da questo momento la storia delle due scuole diventa cronaca che si intreccia con gli avvenimenti ed i personaggi di San Giorgio, infatti è ancora nella memoria cittadina l’ occupazione di un’ ala della scuola Massaia da parte di coloro che abitavano palazzo Bruno dopo il crollo nel 1978, o l’intitolazione all’agente di pubblica sicurezza Ciro Capobianco, ucciso in servizio, del plesso del 2° circolo ubicato nel quartiere in cui il giovane risiedeva.

 

fonte: http://www.scuderievillafavorita.it/dipingiamo-le-emozioni-mostra-didattica-pittura-dellistituto-comprensivo-2-massaia-san-giorgio-cremano-alle-scuderie-villa-favorita/

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

Presentazione del volume “Come l’acqua sul fuoco”
dicembre 7, 2016
0
img-20161206-wa0000

Martedì 13 dicembre 2016 dalle ore 15 alle 19 presso Castel Nuovo in Napoli, presentazione del volume “Come l’acqua sul fuoco” a cura di Loredana de Luca e Domitilla Dardi

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

Venerdì 2 dicembre 2016 Aperitivo solidale per finanziare la Raccolta Fondi NutriAfrica
novembre 25, 2016
0
nutriafrica

*** Aperitivo per finanziare la Raccolta Fondi NutriAfrica ***

Ingresso e aperitivo: 5 euro (dei quali 2 euro devoluti allo scopo benefico)

Durante l’evento, saranno mostrati i video e le foto del viaggio intrapreso dal promotore del progetto Vincenzo Armini in Uganda. Inoltre, sarà dato breve cenno allo stato di avanzamento della raccolta fondi e ampio spazio alle domande e alle curiosità.

Sarà, infine, possibile vedere la partita del Napoli.

Raccolta Fondi per costruire un impianto per la produzione di un Alimento Terapeutico a Rapido Utilizzo contro la malnutrizione a Gulu – Uganda (Africa).

Evento Facebook :

https://www.facebook.com/events/1734780483515979/

Location :

Iris cafè https://www.facebook.com/iriscafe%20/

 

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

Sbricioliamo la violenza manifestazione contro la violenza sulle donne a Torre del Greco
novembre 25, 2016
0
img-20161125-wa0004

Sbricioliamo la violenza manifestazione contro la violenza sulle donne il 26 novembre 2016 con inizio alle ore 10:00 presso Hotel Poseidon a Via Cesare Battisti a Torre del Greco.

COMUNICATO STAMPA UFFICIALE SINDACO CIRO BORRIELLO.

Ciro Borriello sindaco, campanile di Santa Croce “colorato” di arancione per la giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Campanile “colorato” di arancione per ricordare le violenze continue subite dalle donne. È l’idea venuta all’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello che, su iniziativa del vicesindaco e titolare della delega alle Pari opportunità Romina Stilo, da questa sera – venerdì 25 novembre – a domenica 27 ogni sera illuminerà il campanile della Basilica di Santa Croce di arancione: “È il nostro modo – dice Stilo – per porre l’accento su una tematica molto sentita e sulla quale siamo al lavoro per sensibilizzare l’intera cittadinanza”.
Da settimane l’amministrazione comunale, di concerto con i rappresentanti del Centro Antiviolenza, sta effettuando incontri itineranti attraverso postazioni mobili nei vari quartieri cittadini. Questa mattina il vicesindaco Romina Stilo e la responsabile del Centro Antiviolenza Rosaria dell’Aversana sono state nella zona di via San Giuseppe alle Paludi.
Queste iniziative rientrano nelle manifestazioni promosse in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. A tal riguardo, va ricordato il convegno in programma domani mattina, sabato 26 novembre, alle ore 10 all’hotel Poseidon di via Cesare Battisti, a cui è annunciata la testimonianza di Carla Caiazzo, la donna ridotta in fin di vita dall’ex fidanzato dopo essere stata cosparsa di liquido infiammabile e bruciata, che parlerà della sua terribile esperienza e della recente condanna a 18 anni del suo aggressore. Prevista anche la partecipazione dell’avvocato di Carla Caiazzo, Maurizio Zuccaro, che discuterà su “l’omicidio d’identità”, di cui per la prima volta si è parlato proprio in merito alla vicenda della 38enne che da quel terribile giorno è stata costretta a sottoporsi a oltre venti interventi chirurgici.

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

Il famoso brand ercolanese Roberto Zeno partecipa alla kermesse Rulebritalia di Londra per promuovere il made in italy all’estero
copertinarobertozeno

Il famoso brand Roberto Zeno rappresenterà lo stile italiano alla kermesse di moda Rulebritalia ( http://rulebritalia.org/) che si terrà a Londra il prossimo 10 novembre. L’evento, ideato ed organizzato dall’Istituto per il commercio con l’estero, si propone come vetrina innovativa del Made in Italy nella capitale britannica. Creatività, ricerca e dedizione sono alla base dell’impegno del disegnatore e patron della omonima casa di moda, di origini campane ma trapiantato a Verona. Il concetto di prezioso e del bello è il suo mantra, la conversione della creatività in progetti concreti è invece alla base della sua idea di business contrassegnata da uno stile inconfondibile. Così è per i gioielli in pietre preziose, per le borse e gli altri accessori di moda; oggetti che rendono oggi le sue creazioni tra i migliori esempi dello stile italiano nel mondo.

small-logo

Nata come centro di progettazione e produzione di articoli di alta gioielleria, negli ultimi anni l’azienda, una spa, è entrata nel mercato degli accessori di moda seguendo gli stessi principi ispiratori: creare prodotti che rappresentino l’eccellenza dell’arte tricolore pur nel rispetto delle tendenze e dei mutevoli canoni della moda in generale. La tradizionale inclinazione a lavorare con oro, diamanti e pietre preziose ha da subito contribuito a definire standard qualitativi altissimi estendendo il concetto di “prezioso” ad ogni nuovo progetto commerciale.

Tutti i materiali utilizzati nei processi produttivi sono infatti scelti con la massima cura al fine di garantire sempre la stessa elevatissima qualità che è propria dei prodotti RobertoZeno. Peculiarità che consente all’azienda veronese di competere e rafforzarsi sui mercati internazionali. Nei programmi dell’azienda, con sede commerciale a Verona ma con propri uffici commerciali a Londra, New York e Dubai c’è proprio l’espansione sui mercati emergenti. Ad accogliere al Rulerbritalia londinese Roberto Zeno, nominato tra l’altro ambasciatore dell’amicizia dal governo d’Israele come esportatore dell’eccellenza italiana nel mondo, e il figlio Antonio, responsabile creativo del segmento occhiali, saranno i vertici del corpo diplomatico italiano nel Regno Unito.

Ricordiamo ai nostri lettori che ROBERTOZENO è il brand degli accessori di moda e si configura come un riferimento consolidato del Made in Italy nel mondo. Nata come centro progettazione e produzione di articoli di alta gioielleria per iniziativa del designer italiano che le da il nome, negli ultimi anni l’azienda è entrata nel mercato degli accessori di moda seguendo gli stessi principi ispiratori: creare prodotti che rappresentino l’eccellenza dell’arte italiana. La mission aziendale persegue il recupero dell’originario significato di “Stile Italiano”conferendo ad ogni prodotto le peculiarità storicamente distintive della tradizione e del gusto nazionale pur nel rispetto delle tendenze degli ultimi anni e dei mutevoli canoni della moda in generale.

La tradizionale inclinazione a lavorare con oro, diamanti e pietre preziose ha da subito contribuito a definire standard qualitativi altissimi estendendo il concetto di “prezioso” ad ogni nuovo progetto commerciale. Tutti i materiali utilizzati nei processi produttivi sono scelti con la massima cura al fine di garantire sempre la stessa elevatissima qualità che è propria dei prodotti ROBERTOZENO. Per natura peculiare della propria mission, l’azienda ha sempre concepito i propri prodotti al fine di servire i mercati internazionali.

Official web site: www.robertozeno.com

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

Mostra Impressioni vesuviane di Carlo Montarsolo
novembre 9, 2016
0
lavevesuviane

Domenica 13 novembre dalle ore 18:00 alle 21 presso le Scuderie di Villa Favorita si terrà la mostra Impressioni vesuviane dell’artista Carlo Montarsolo.

A Cura di Pasquale Lettieri, Marcello Palmentieri , Ermenegildo Frioni. Testi di Luigi Caramiello, Giovanni Cardone, Franco Lista.

Montarsolo Nasce a Marmore (Terni) il 29 maggio 1922. Dopo qualche anno si trasferisce con la famiglia a Portici (Napoli) dove consegue il diploma di ragioniere e successivamente la laurea in Economia e Commercio presso l’ateneo partenopeo. A 16 anni nasce l’amore per i pennelli e per i colori e, dopo il tirocinio di un anno presso un ricco signore di Bellavista, esegue le prime tavole a olio insieme con un esperto ed abile pittore locale, Placido, a cui si accompagna su per le balze vesuviane e nel porticciolo di Granatello,alla ricerca del taglio giusto e del plein-air di scuola crisconiana. In una di queste clandestine sedute “dal vero”, il giovanissimo pittore, durante un temporale che lo sorprende nella villa comunale di Napoli intento a ritrarre la famosa Cassa Armonica fra i secolari alberi che la circondano ancor oggi, trova il segreto di quella materia colorata o “pasta cromatica” che fa dire anni dopo a Felice Casorati, davanti ad una sua tela: “La tecnica di questo pittore non si sa dove incominci, ed è assurdo pensare di imitarla”.

L’acqua piovana caduta sulla tavolozza gli ha dato l’idea di un nuovo impasto che perfezionerà successivamente con l’uso della aniline. A 19 anni Montarsolo è chiamato alle armi: sarà prima ufficiale di fanteria e poi dell’Aeronautica Militare. Non cessa per questo di dipingere, molti Enti militari, infatti, posseggono sue opere eseguite dal 1946 al 1950. L’Accademia Aeronautica di Pozzuoli acquisterà, nel 1961, la grande tela “Einstein”. Risale al 1948 la sua prima importante personale alla “Galleria Forti”. Scrivono di lui critici quali Barbieri, Schettini, Girace e, successivamente, per una mostra collettiva al Circolo Professionisti ed Artisti, Paolo Ricci, fra i più impegnati del momento.Nel 1950 Montarsolo si reca a Milano dove è apprezzato da Marco Valsecchi che non solo esprime giudizi lusinghieri, ma lo invita a far parte di un ristretto gruppo di giovani artisti per i quali organizza più tardi, nella stessa Milano, una mostra patrocinata dal quotidiano “Il Giorno” che riscuote grande successo.

Nel 1957 Montarsolo vince il “Premio Mancini” dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, unico pittore “esterno” ad aver ottenuto tale riconoscimento. Ma Carlo sogna nuovi spazi, anela a respirare aria europea. Parte per il Belgio prima (dove visita due grandi mostre di Picasso) e poi per altre mete, sempre alla ricerca di nuove esperienze. Quando rientra in Italia, a Portici, si porta dietro la lezione fondamentale del cubismo analitico. Prepara la nuova immagine fra realtà e astrazione, attraverso un lungo e sofferto tirocinio personale, dal 1951 al 1971. In quel periodo nascono le sue più importanti composizioni astratto-geometriche che culminano in due vaste tele: l’Einstein, prima di tutta una serie di “firme” catturate ed espresse in forme e colore (Mozart, Brahms, Beethoven, Bach e Leopardi) e il “Tempio Sommerso”, una grande tela che si ispira alla Cathédrale Engloutie di Debussy e che rappresenta il primo autentico esemplare visto a Napoli in cui si articolano mirabilmente la lezione europea del cubismo analitico ed il sentimento dell’uomo del Sud.
In breve Montarsolo perviene al successo internazionale. Le opere vengono esposte a Parigi, Monaco di Baviera e, infine, alla Permanente di Milano. Le tele sono notate e apprezzate da critici di tutto il mondo, vincono premi. Jean Cassou sottolinea “la felicità espressiva e la ricchezza cromatica delle opere dell’artista napoletano”. Seguono altri riconoscimenti: Montarsolo partecipa a quasi tutti i concorsi nazionali dal 1968 al 1973, vincendone molti. Viene ricevuto da Paolo VI in Vaticano nel 1969 dopo aver ottenuto il Primo premio alla Mostra d’Arte Sacra all’Antoniano di Bologna.
E’ presente alle Quadriennali romani, alla Biennale Internazionale d’arte del Mediterraneo dove rappresenta l’Italia così come a Melbourne, New York e Sidney.
Gira il mondo svolgendo un’appassionata attività culturale ed artistica, impegnato in conferenze e dibattiti sulla pittura moderna. Rientrato a Portici dopo un decennio, dipinge in una “soffitta borbonica tra il Vesuvio ed il mare” e riaffronta il tema appunto del mare ispirandosi al delirio di Montale. Nasce così “L’ombra delle Ande”, esposta a Gaeta al X Porticato Gaetano. In questo periodo gli viene dato il giusto risalto sul piano nazionale ed internazionale. Viene insignito dal Capo dello Stato della “Commenda” al merito artistico della Repubblica. Nel 1996 ottiene a Gela il Sileno d’Oro, prestigioso riconoscimento alla carriera già assegnato a Pirandello e Guttuso.

Nel 2002 viene pubblicato dall’editore Guida di Napoli il suo libro “Un Artista racconta l’Arte”. L’anno dopo a Villa Pignatelli, tiene un’importante conferenza sul cubismo di Braque e Picasso. Negli ultimi anni tiene mostre soprattutto in Sicilia. Importanti,nel 2005, le tele raffiguranti il veliero della Marina Militare “Vespucci”. Muore a Roma il 23 luglio 2005.

Fonte: https://www.facebook.com/events/1066472753465307/

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

Gallery presentazione libro prof. Giovanni Guida sulla Basilica di Santa Maria a Pugliano
novembre 8, 2016
0
img_20161107_190819

Il giorno lunedì 7 novembre 2016, alle ore 17.30, nella chiesa di Santa Maria a Pugliano, si è tenuta la presentazione del libro di Giovanni Guida “La Basilica di Santa Maria a Pugliano” con una partecipazione di numerosi tra fedeli ed appassionati della nostra storica basilica.

Ha aperto la presentazione il Sindaco avv. Ciro Buonajuto che ha elogiato l’operato di ricerca storica del prof. Giovanni Guida.

In conclusione l’intervento del Mons. Antonio di Donna sempre molto legato al nostro territorio.

Ecco alcune delle foto della manifestazione :

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

Presentazione del libro di Giovanni Guida “La basilica di Santa Maria a Pugliano”
novembre 5, 2016
0
locandina

Lunedì 7 novembre 2016, alle ore 17.30, nella chiesa di Santa Maria a Pugliano, si terrà la presentazione del libro di Giovanni Guida “La Basilica di Santa Maria a Pugliano”.

Il libro è il frutto di un accurato lavoro di ricerca svolto dall’autore presso i principali archivi napoletani, a cominciare dall’Archivio Storico del Banco di Napoli, e rivela aspetti poco noti sulla millenaria storia di uno degli edifici di culto più celebri della Campania. Polizze di pagamento datate e firmate  attestano l’acquisto dei materiali per l’edificazione del campanile, per il pagamento delle maestranze, per i lavori svolti nella chiesa e fissano con certezza le epoche di realizzazione del tempio così come lo conosciamo oggi. I documenti rilevano pure la presenza nella fabbrica di Pugliano di Dionisio Lazzari, uno dei principali artefici del barocco napoletano insieme a Cosimo Fanzago.

Dagli studi di Guida Lazzari ha operato per molti anni sia come architetto, sovrintendendo ai lavori di armonizzazione delle parti preesistenti del complesso religioso di Pugliano, sia come artista, con la progettazione del bellissimo pulpito ligneo e degli eleganti armadi della sagrestia. L’analisi storica è seguita da un’altrettanto precisa analisi artistica della basilica e dei suoi tesori, il tutto corredato da una bella descrizione fotografica.

All’evento parteciperanno :

Mons. Antonio Di Donna, Vescovo di Acerra;

Prof.ssa Helga Sanità, antropologa del patrimonio Università Suor Orsola Benincasa;

Prof. Salvatore Ferraro, Accademico Pontaniano.

Interverrà il Sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto.

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

Domenica 06 Novembre alle ore 9:20 nella Reale Arciconfratenita della SS.Trinita suffraggio Universale per tutti i defunti
defunti

Si svolgera la prossima Domenica 06 Novembre alle ore 9:20 nella Reale Arciconfratenita della SS.Trinita a Piazza Pugliano annuale suffraggio Universale per tutti i Defunti,carabinieri,cadute nelle grandi guerre e confratelli e religiose una celebrazione solenne per la citta di Ercolano iniziata nel lontano 1926 ad apera dell’allora Padre Spirituale Don Luigi Fiengo che fu anche autore della statua del Milite Ignoto di Piazza Trieste in Ercolano.

La cerimonia avra due momenti significativi la Messa Solenne celebrata da Padre Luigi Ortaglio Cancelliere della Curia di Napoli a cui parteciperanno le Associazioni Nazionale dei Carabinieri,autorità civili,confratelli e al termine la Solenne Processione penitenziale con anche alcuni confratelli giovani che indosseranno le antiche mozzette nere delle congreghe come in uso a Sorrento nel venerdi Santo che dalla chiesa della Congrega processionalmente cantando inni sacri scenderanno nell’antichissimo cimitero della congrega sottostante oratorio dove verrà pregata la preghiera delle Anime dei Defunti scritta da Santa Teresa D’Avila.Questa celebrazione chiudera le celebrazioni del Terzo Centenario della fondazione della congrega le cui origini si ritrovono gia agli inizi del 1500 dove esisteva gia una confraternita nella storica Ercolano.

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

Gennaro Salvo il pizzaiolo romantico ritorna nel suo amato territorio
salvoscuderie

Nella costante ricerca delle eccellenze del territorio in qualsiasi ambito sia artistico che enogastronomico non potevamo non pubblicare il lungo escursus professionale di uno dei piu’ bravi pizzaioli degl’ultimi 30 anni ovvero Gennaro Salvo.

Lo abbiamo intervistato nel locale pizzeria delle Scuderie di Villa Favorita,  che oltre al grande successo dell’area espositva curata da Imma Sorrentino, si affianca la struttura ricettiva con bar e ristorazione gestita dal titolare Gennaro Iovane che ha avuto la grande idea di contattare ed assumere Gennaro Salvo conoscendo la sua grande professionalità e passione per l’arte bianca.

Lui stesso ci racconta la sua biografia che è un tutt’uno con l’attività di pizzaiolo provenendo da una famiglia di pizzaioli da oltre 5 generazioni.

Sono nato a Napoli nel quartiere Barra nel 1966. Sin da piccolo ho sempre respirato l’attività di pizzaiolo ed ho iniziato questo mestiere già intorno ai dieci anni insieme a mio padre Girolamo che nel 1968 aprì la sua pizzeria a largo Arso ( lo stesso locale degl’attuali gestori i fratelli Salvo miei nipoti.)

 

Stemmo lì fino a Gennaio del 1976 quando mio zio Salvatore Salvo cedette il suo locale di Corso Umberto I a Portici a mio padre, il quale cambiò il nome dell’attività in Pizzeria Girolamo salvo & figli.

Nel 1990 facemmo importanti lavori  di ristrutturazione del predetto locale di Corso Umberto cambiando di nuovo denominazione in Pizzeria Pulcinella (da allora non è stata mai piu’ cambiata denominazione). La Pizzeria Pulcinella divenne ben presto  il buen retiro della società vesuviana, dove spesso si tenevano anche incontri culturali o avvenimenti politici o semplicemente un luogo dove sentirsi a casa e mangiare una buona pizza. Si può tranquillamente affermare che non esiste cittadino porticese o della zona vesuviana che non abbia almeno assaggiata per una sola volta la pizza della Pizzeria Pulcinella gestita da Girolamo Salvo & figli, fino all’anno 2007.

 

Dal 2007 ci fu’ l’episodio piu’ traumatico della mia esistenza ovvero la chiusura del  locale non avendo la proprietà rinnovato il contratto di affitto e quella che era un’azienda affermata e consolidata si sfaldò in maniera quasi istantanea costrigendo me e mio fratello a prendere strade professionali separate con grande dispiacere mio e di tutti quelli che erano affezionati a quella bellissima realtà imprenditoriale.

trespicchigamberorossoDa allora ho girato l’Italia portando avanti quello che era la mia preprazione professionale e cercando di ricreare in ogni locale dove ho lavorato la stessa passione ed amore per l’arte della pizza che mi è stato tramandata da mio padre.

Dopo alcuni anni mi contattò mio nipote Ciro Salvo chiedendomi di affiancarlo per la sua attività di pizzaiolo al Masse’ di Torre Annunziata  e dopo alcuni mesi e tanto impegno Ciro Salvo ottenne il riconoscimento di Pizza dell’anno ed il locale Masse’ ottenne il riconoscimento di Tre Sspicchi dal prestigioso Gambero Rosso.

L’anno successivo ovvero il 2014 mio nipote Ciro Salvo fu chiamato a far risorgere il prestigioso locale ex Sarago in Piazza Sannazzaro a Napoli, creando il locale 50 Kalo’ di Ciro Salvo e dando vita ad uno dei locali piu’ famosi per la pizza di Napoli spesso meta di attori e calciatori.

Fu allora che ci separammo, e dovendo ripartire con una nuova avventura professionale ero sempre piu’ deciso a voler riprendere il percorso familiare e tradizionale di pizza con impasto fatto a mano senza l’ausilio di nessun macchinario e nel rispetto dei tempi della natura ovvero l’impasto naturale che diventava pizza non meno di 24 ore dopo e con ingredienti a km 0 ovvero legati tutti al territorio campano quali:

  • Pomodorino del piennolo rosso e giallo del Vesuvio;

  • Fior di latte di Agerola;

  • Pecorino di Bagnoli Irpino;

  • Basilico della zona vesuviana;

  • Olio della penisola sorrentina.

Solo così avrei potuto ritagliarmi quello spazio di continua ricerca della qualità in un settore dove la pizza lavorata con ritmi quasi industriali stava predendo troppo piede a scapito della qualità. Questo mia inflessibile ricerca di qualità della lavorazione in ogni sua fase ha fatto si che il famoso critico eno-gastronomico Luciano Pignataro mi desse l’appellativo di Pizzaiolo Romantico , di cui ne vado molto fiero poichè l’aggettivo romantico racchiude tutta la passione e l’attenzione profuse per una vita intera all’arte della pizza.

Verso la fine del 2013 il famoso pizzaiolo Gino Sorbillo mi contatta e mi propone di affiancarlo nel suo progetto di pizza di qualità connesso all’apertua di un locale col suo marchio Pizza Lievito madre nel centro di Milano nei pressi di Piazza Duomo.

Successivamente dopo l’esperienza milanese sempre il gruppo SORBILLO-PANE  mi affida un altro progetto importante che per me è un pò un ritorno al passato ovvero un locale dove servire PIZZA A PORTAFOGLIO da mangiarsi esclusivamente in piedi come era di uso e consumo agl’albori della pizza, sfornando quasi 1000 pizze al giorno.

Dopo quest’ennesimo successo eccomi quì da maggio 2016 un’altra sfida nel locale Scuderie di Villa Favortita di Ercolano che mi consente di ritornare nel mio territorio di realizzare un sogno personale proprio nell’anno in cui compio il mezzo secolo di età.

Anche quì alle scuderie dopo alcuni mesi di mia grande ricerca di una pizza legata al territorio finalmente un altro riconoscimento per il locale Scuderie di Villa Favorita  premiato con il riconoscimento del trancio del Gambero Rosso.

Infine cosa vi posso dire il piu’ grande riconoscimento sono sempre le persone e sono tante che dopo aver gustato le mie pizze passano da me e mi dimostrano tutta la loro stima ed affetto.

Grazie a tutti per la vostra attenzione.”

Gennaro Salvo

 

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

Rete wi-fi comue di ercolano, gratis fino a tre ore al giorno di navigazione in internet
locandina3 def

È stata presentata ufficialmente la Rete Wi-FI del Comune di Ercolano che consentirà l’accesso gratuito ad internet in vari punti della città. Sono per il momento 15, infatti, gli access point attivi che consentono la connessione ad internet mediante la rete “Città di Ercolano WIFI” installata in prossimità dei luoghi più frequentati della città (Scavi, Mav, Villa Maiuri) e nei pressi di tutti gli edifici comunali. Altri quattro hot-spot, inoltre, sono in via di attivazione in via Marconi, Piazzale Stazione, Parco Inferiore di Villa Favorita e Cimitero.

(la mappa completa: https://www.google.com/maps/d/u/0/viewer?mid=17Sak9hsoZqeqB0QEWceVBOGx2K0 )

 article

Per effettuare l’accesso e poter ricevere fino a 3 ore al giorno di internet gratuito è necessario accedere attraverso la rete Città di Ercolano WIFI, registrarsi con i propri dati ed il proprio numero di cellulare e scegliere le proprie username e password (la registrazione può essere effettuata anche mediante la pagina https://ercolano.publicwifi.it/).

 «Nell’epoca in cui tutto passa attraverso internet, dotare la città di una rete wi-fi gratuita era una delle priorità che avevamo individuato. Si tratta di una novità che si rivolge principalmente ai giovani, ma che coinvolgerà una gran parte della popolazione visto che oggi c’è almeno uno smartphone in ogni famiglia. Fatto il primo passo, siamo già al lavoro per installare nuovi hot-spot e, nel giro di qualche settimana, coinvolgeremo i commercianti in modo da estendere ulteriormente la rete wi-fi in tutte le zone della città», così il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto.

La rete wi-fi del Comune di Ercolano è federata con la Rete Nazionale Free ItaliaWiFi, che opera già in decine di città italiane. «Grazie all’adesione alla Rete Nazionale, le stesse credenziali per accedere al wi-fi comunale di Ercolano consentiranno di accedere anche alle reti di città come Roma, Torino, Venezia, Genova e tante altre – dice Paolo Grillanti, responsabile del Centro Elaborazione Dati del Comune di Ercolano che ha  coordinato il lavoro per la realizzazione del wi-fii gratuito a Ercolano -. Utilizzando esclusivamente risorse open-source, siamo riusciti a portare a termine il progetto praticamente a costo zero per l’Amministrazione Comunale. Si tratta di una buona prassi che continueremo a portare avanti per offrire ai cittadini servizi sempre più efficienti».

link all’articolo sul sito del comune di ercolano

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

Il comune di presenta a villa maiuri il progetto di wifi gratuita sul territorio di Ercolano
locandina3 def

Venerdì 14 ottobre 2016 alle ore 19:30 nella sala di Villa maiuri verrà presentato il progetto comunale della wifi gratuita per tre ore al giorno che sarà distribuita con degli hotspot in venti punti strategici della città.

 

fonte: https://www.comune.ercolano.na.it

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.

La citta’ del respiro visite pneumologiche e spirometrie gratuite
whatsapp-image-2016-10-06-at-23-24-27

Nel mese di Ottobre 2016 prende il via la bellissima iniziativa della Città del respiro con visite pneumologiche e spirometrie gratuite tutti i sabato dalle ore 9 alle 13 presso il centro anziani Officina della pace ad Ercolano.  Coordinatrice di questa splendida iniziativa è la dott.ssa Colomba Formisano nonchè consigliere comunale del Partito democratico, e molto attenta alle problematiche sociali sul territorio.

whatsapp-image-2016-10-06-at-23-23-29

webmaster

Informazioni autore webmaster

CMS WordPress, Joomla, Prestashop. Open source community membership. Referente sul territorio Informatica Solidale.