Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in comments
Search in excerpt
Search in posts
Search in pages
Search in groups
Search in users
Search in forums
Filter by Categories
artisti locali
blog
Cultura ed eventi
Innovazione tecnologica
Moda e design
progetto tilgher
Risorse del territorio
Storia locale
Tradizione e folklore
la caldera del vesuvio bed and breakfast vesuvio ercolano
la caldera del vesuvio bed and breakfast vesuvio ercolano

bed and breakfast vesuvio ercolano

Una vera e propria oasi immersa nel Parco Nazionale del Vesuvio, il bed and breakfast vesuvio ercolano La Caldera del Vesuvio offre un’abitazione accogliente e confortevole nella zona panoramica dell’antica Ercolano, in un punto strategico per qualsiasi escursione (a soli 3 km dagli Scavi Archeologici di Ercolano e a 15 da Pompei) inoltre è situato sulla strada che porta direttamente sulla “Caldera” del Vesuvio.

 

  • Bed and breakfast vesuvio
  • b&b vesuvio
  • bed and breakfast vesuvio ercolano

La caldera del vesuvio il bed and breakfast vesuvio ercolano ai piedi del Vesuvio.

Il nome Vesuvio (in latino classico Vesuvius; attestato anche come Vesevius, Vesvius, Vesbius) è presumibilmente d’origine indoeuropea, da una base *aues, “illuminare” o *eus, “bruciare”.[4]

Esistono tuttavia alcune etimologie popolari: dato che nell’antichità si riteneva che il Vesuvio fosse consacrato all’eroe semidio Ercole, e la città di Ercolano, alla sua base, prendeva da questi il nome, si credeva che anche il vulcano, seppur indirettamente traesse origine dal nome dell’eroe greco. Ercole infatti era il figlio che il dio Giove aveva avuto da Alcmena, regina di Tebe. Uno degli epiteti di Giove (Zeus nella Grecia antica) era Ὕης, Hýēs, cioè “colui che fa piovere”. Così Ercole sarebbe diventato Ὑήσου υἱός, Hyḗsou hyiós (pronunciato [hyːˈɛːsuː hʏɪˈos]), cioè il “figlio di Hýēs“, da cui sarebbe derivato il latino Vesuvius (pronunciato [wɛˈsʊwɪʊs]). bed and breakfast vesuvio ercolano

Una tradizione popolare della fine del Seicento vorrebbe invece che la parola derivi dalla locuzione latina Vae suis! (“Guai ai suoi!”), giacché la maggior parte delle eruzioni sino ad allora accadute, avevano sempre preceduto o posticipato avvenimenti storici importanti, e quasi sempre carichi di disgrazie per Napoli o la Campania. Un esempio su tutti: l’eruzione del 1631 sarebbe stato il “preavviso” naturale dei moti di Masaniello del 1647

Il Vesuvio è un vulcano particolarmente interessante per la sua storia e per la frequenza delle sue eruzioni. Fa parte del sistema montuoso Somma-Vesuvio. È situato leggermente all’interno della costa del golfo di Napoli, ad una decina di chilometri ad est del capoluogo campano. bed and breakfast vesuvio ercolano

Il Vesuvio costituisce un colpo d’occhio di inconsueta bellezza nel panorama del golfo. Una celebre immagine da cartolina ripresa dalla collina di Posillipo lo ha fatto entrare di diritto nell’immaginario collettivo della città di Napoli. Il Vesuvio detiene un primato a livello mondiale, cioè quello di essere stato il primo vulcano ad essere studiato sistematicamente (per volontà della casa regnante dei Borbone), studi che continuano tuttora ad opera dell’Osservatorio Vesuviano. Risale infatti al 1841 (per volontà del re Ferdinando II delle Due Sicilie) la costruzione di un Osservatorio (tuttora funzionante, anche se solo come filiale di più moderne strutture ubicate a Napoli) e si può dire che la vulcanologia, come vera e propria disciplina scientifica, nasca in quegli anni. bed and breakfast vesuvio ercolano

La caldera del vesuvio il bed and breakfast vesuvio ercolano ai piedi del vesuvio offre come servizio a pagamento aggiuntivo alla sua clientela una escrusione sul vesuvio con servizio navetta da e per l’ingresso del Parco Nazionale del Vesuvio.

Visita il sito http://www.lacalderadelvesuvio.com/

Nicoletta Cozzolino

Informazioni autore Nicoletta Cozzolino

Architetto e libero professionista. Già membro della commissione ambientale del Comune, ha partecipato ad alcuni progetti sul territorio. Membro dell'associazione VITRUVIO "Associazione Tecnici, Territorio e Ambiente", collabora con il blog dal 2014.